Lampedusa si candida ad ospitare i campionati mondiali giovanili di vela del 2018

Roma, 30 ottobre – Lampedusa avvia la propria strategia di sviluppo turistico con una candidatura di grande  rilievo internazionale: ospitare i Mondiali Giovanili di Vela ISAF 2018. Si è tenuta ieri, mercoledì 29 ottobre, presso la Sala Giunta del CONI, la conferenza stampa di lancio dell’ambizioso progetto cui hanno preso parte il Presidente del CONI Giovanni Malagò, che ha sin dall’inizio garantito il proprio supporto alla candidatura, la delegata FIV e campionessa olimpica Alessandra Sensini, il Sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, il Presidente della Lega Navale – sezione di Lampedusa Anna Sargenti e Roberto Daneo, partner della società WePLAN, che ha offerto la propria completa assistenza gratuita nell’elaborazione del Dossier di candidatura e in tutte le successive fasi propedeutiche all’assegnazione dell’Evento.Intervenuto in apertura, il Presidente Malagò ha dichiarato: “ho accolto con entusiasmo la notizia che Lampedusa intendeva candidarsi a ospitare un Grande Evento della portata dei Mondiali Giovanili di Vela e sono onorato di poter rappresentare la mia vicinanza personale e istituzionale al progetto. Non esiste al mondo un’isola come Lampedusa: un’oasi di eccezionale bellezza che è al contempo un simbolo straordinario di solidarietà. Sono certo che questo valore aggiunto darà vigore alla candidatura. Noi tifiamo Lampedusa. Mettiamocela tutta!” A rappresentare il senso dell’iniziativa per la comunità dell’isola siciliana sono le parole del Sindaco Nicolini, secondo cui “l’evento rappresenterebbe per le isole di Lampedusa e Linosa un’irrinunciabile occasione di rilancio economico e di immagine, e di dimostrazione della sua capacità organizzativa e di accoglienza”.Sulla stessa lunghezza d’onda le parole di Roberto Daneo. “Solitamente un grande evento viene organizzato da un territorio come occasione di rilancio, non solo grazie alla rinnovata visibilità internazionale. Per Lampedusa, il grande evento deve essere molto di più. Rappresenta l’occasione per rovesciare il paradigma secondo cui l’isola deve essere media partner in prima linea nell’affrontare una delle più grandi crisi umanitari di questo inizio secolo, perché questa stupenda isola nel cuore del Mediterraneo ha diritto a una sua strategia di sviluppo turistico e culturale che la aiuti a traguardarsi verso il prossimo decennio con
una visione per il proprio futuro”. Molto incoraggianti sono state le dichiarazioni di Alessandra Sensini che ha confermato che “Veleggiare nelle splendide acque cristalline della famosa Isola dei Conigli sarebbe una grandiosa opportunità per i giovani atleti che prenderanno parte alle regate”. “Sono certa che organizzare i Mondiali Giovanili ISAF a Lampedusa garantirebbe il successo della manifestazione internazionale” ha concluso Anna Sargenti. “La cosa che mi ha stupito di più quando due anni fa sono arrivata la prima volta a Lampedusa è che quel mare stupendo, accarezzato da un vento costante, non era solcato da vele. Partendo da questa constatazione, ho costituito in pochi mesi la sezione della Lega Navale Lampedusa e Linosa che ha già avuto modo di organizzare importanti appuntamenti velici sull’Isola e che metterà le proprie competenze al servizio dell’isola per organizzare un meraviglioso Mondiale nel 2018”. Il prossimo 2 Novembre il Comitato di Candidatura si recherà a Palma de Mallorca per presentare il progetto Lampedusa 2018 al comitato di valutazione ISAF che, entro il 9 Novembre, dovrà decidere quale sarà la città che ospiterà i Mondiali Giovanili del 2018.

Malagò
Il presidente del Coni ha presentato la candidatura di Lampedua
Print Friendly, PDF & Email