Milano, Sport. Raddoppiate le risorse per lo sport di base: 1,2 milioni per concessionari, società sportive e progetti per la città

Milano, 23 ottobre 2015 – Buone notizie per lo sport milanese: raddoppiano rispetto allo scorso anno i contributi a vantaggio dei concessionari comunali, delle società sportive, dei progetti per la città.

Per il 2105, infatti, l’Amministrazione comunale mette a disposizione 1.250.000 euro, la cifra più alta in assoluto degli ultimi anni (800mila euro nel 2012; 550mila euro nel 2013, 540mila euro nel 2014). Rispetto allo scorso anno quindi il contributo cresce più del doppio.

“Sono estremamente soddisfatta – ha affermato in Commissione l’assessora allo Sport Chiara Bisconti – perché non solo confermiamo il nostro impegno per lo sport di base milanese, ma quest’anno riusciamo anche a destinare più risorse per la città. Se pensiamo che il fondo regionale destinato alle stesse attività ammonta a circa due milioni di euro ed è spalmato su tutti i comuni lombardi, si può meglio comprendere quale sia lo sforzo che il Comune di Milano ha profuso per arrivare a questo risultato. Dimostriamo concretamente quanto crediamo nel valore sociale dello sport e come possa essere determinante per una migliore qualità della vita della città. Voglio sottolineare il contributo legato all’applicazione del codice etico, perché non vi può essere una sana cultura sportiva senza etica e senza legalità”.

Le opportunità per accedere ai finanziamenti, che saranno corrisposti con apposito bando pubblico di prossima uscita, sono davvero per tutte e tutti: sia per la sicurezza e l’agibilità degli impianti sportivi in concessione, sia per la promozione della legalità nello sport con progetti legati al Codice Etico comunale, passando per l’organizzazione di eventi nelle piazze della città e a progetti legati al ruolo sociale dello sport.

Nel dettaglio, il bando comporterà lo stanziamento di 740mila euro per l’attività sportiva giovanile continuativa, destinata ad associazioni e società sportive, aumentando di 200mila euro le risorse del 2014.

Un’attenzione particolare viene data ai concessionari sportivi del Comune, una platea di 109 soggetti che giocano un ruolo fondamentale sul territorio cui viene destinata una somma complessiva di 310mila euro. Per loro è prevista l’erogazione di 100mila euro come contributo all’acquisto (anche retroattivo) di un defibrillatore, obbligatorio per legge, o più in generale di un intervento teso alla tutela della salute degli atleti.

Altri 150mila euro vengono destinati come riconoscimento alla complessità gestionale dei centri sportivi pubblici milanesi e al ruolo insostituibile che giocano nell’offrire un servizio così importante per la città; mente altri 50mila euro sono a copertura delle spese che devono sostenere per ottenere il certificato di agibilità richiesto dal Coni. Infine, 10mila euro sono finalizzati a quei concessionari che vorranno fare azioni di promozione del codice etico.

Per tutti i progetti e gli eventi sportivi, da realizzarsi entro giugno 2016, che si caratterizzeranno su temi quali sport urbani in luoghi pubblici, o di attivazione alla pratica sportiva su base territoriale per giovanissimi, giovani e terza età è previsto un bando da 200mila euro.

Print Friendly, PDF & Email