Netta vittoria del Padua Rugby under 16 sull’Amatori Catania

Ragusa, 11 novembre 2014 – Domenica scorsa nell’impianto di rugby di via della Costituzione a Ragusa, prima dell’incontro che ha visto sconfitta la squadra di casa con la capolista Benevento, si è disputato il recupero della partita, categoria Under 16, tra Padua Rugby Ragusa e Amatori Catania, che non si era giocata il 12 ottobre scorso. Nonostante la settimana di “non allenamenti”, a causa del maltempo che ha colpito la Sicilia, i paduini erano carichi e pronti a scendere in campo per “vendicare”, sportivamente parlando, la sconfitta casalinga della settimana precedente. Forse è per questo che i ragazzi di coach Maugeri partono forte e già al secondo minuto sono in vantaggio grazie alla meta di Francesco Digiorgio non trasformata da Daniele Nifosì. 0 a 5. Passano pochi minuti ed è il pilone Lorenzo Dimartino a marcare la seconda meta di giornata. Cambia il piede del calciatore, Biagio Mautese, ma il risultato non cambia. 10 a 0. Nemmeno il tempo di ripartire che Gabriele Ragusa porta per la terza volta l’ovale al di là della linea di meta avversaria. Questa volta è di nuovo Nifosì a mancare i pali. 15 a 0. La banda Maugeri sembra indemoniata e da lì alla fine del primo tempo arrivano altre tre mete, segnate da Angelo Tumino, due, e dal tallonatore Fabio Miceli. Tutte, “naturalmente” non trasformate. La seconda frazione riparte alla stessa maniera con cui si era chiusa la prima, con il Padua in attacco e gli etnei a subire. Arriva così la settima meta, segnata ancora da Gabriele Ragusa, e, ecco la notizia, anche la trasformazione grazie al piede di Daniele Nifosì. 37 a 0. A questo punto i paduini hanno un momento di stasi e ne approfittano i ragazzi dell’Amatori per segnare la loro unica meta, che viene successivamente trasformata. 37 a7. Conclusa la “ricreazione”, il Padua ricomincia a macinare gioco e, nei minuti che restano, vanno a segno ancora due volte, prima con Fabio Miceli e poi con Gabriele Ragusa. Entrambe le mete, inutile dirlo, non sono trasformate. 47 a7 e partita che finisce qui. E dopo la doccia, grande allegria tra tutti e 42 i ragazzi e, come nella tradizione del Padua, grande terzo tempo. Domenica prossima, con il campionato di serie B fermo, la scena rugbystica cittadina sarà occupata dal doppio derby che vedrà impegnate le formazioni Under16 e Under18 di Audax e Padua.

 

Print Friendly, PDF & Email