Passalacqua Ragusa, dopo quattro giornate sempre a punteggio pieno

Ragusa, 23 ottobre 2014 – Una prestazione davvero maiuscola delle Aquile biancoverdi ha regalato la quarta vittoria su altrettante partite alla Passalacqua spedizioni che continua a navigare a punteggio pieno in testa alla classifica del massimo campionato di basket femminile. Con Vigarano ieri sera, davanti ad un migliaio di spettatori che nonostante il turno infrasettimanale non hanno voluto mancare all’appuntamento, non c’è stata quasi partita. Gorini e socie sono partite a razzo, mettendo 30 punti soltanto nel primo quarto, e poi sfiorando quota 100 al termine dell’incontro terminato con il punteggio di 98-63, con cinque giocatrici in doppia cifra. La squadra ha dimostrato grandi progressi, non solo dal punto di vista fisico e della condizione, ma anche da quello del gioco. E Nino Molino non può esserne che soddisfatto: “Abbiamo disputato una buona partita – ha commentato a fine gara – giocando molto bene per tre quarti, poi alla fine non abbiamo più difeso, però il risultato era già consolidato. Sappiamo tra l’altro che domenica ci aspetta una gara molto difficile a Lucca e dunque era giusto anche amministrare le forze”. Ad attendere le biancoverdi sono adesso quattro partite dall’altissimo coefficiente di difficoltà­. Si inizia proprio domenica a Lucca, per poi ricevere Napoli domenica due novembre, quindi seguirà la trasferta di Umbertide e poi sarà Schio, il 16 novembre, a rendere visita alla formazione ragusana. “Sapevamo – prosegue Molino – che le squadre costruite per il vertice le avremmo affrontate in rapida sequenza nel prossimo mese, a cominciare da domenica. E’ chiaro che dobbiamo essere pronti a giocare queste partite, rispettando tutti gli avversari, ma con la consapevolezza di avere costruito una buona squadra che può fare bene contro tutti”. Parole di elogio per tutto il gruppo arrivano dal presidente Gianstefano Passalacqua: “Non è mai una passeggiata contro nessuno – dice il patron biancoverde – perché gli avversari vengono a Ragusa per non regalare nulla. Le ragazze sono state molto brave, erano davvero in palla tutte. Avanti così, siamo davvero soddisfatti”.

 

Print Friendly, PDF & Email