Per la Pallamano Ragusa delicata trasferta a Palermo

Ragusa, 19 dicembre 2014 – Torna in campo domenica pomeriggio a Palermo la Pallamano Ragusa. Per quella che è la prima gara del girone di ritorno di questa prima fase stagionale del campionato di Serie B. Il sette di Saro Cappello tornerà a vedersela con il Villaurea dopo che all’esordio, tra le mura amiche, proprio con i palermitani aveva dato il via al torneo con una convincente vittoria. Nulla a che vedere con la sconfitta casalinga subita domenica scorsa ad opera di un’altra squadra palermitana, l’Handball Polimedical Pa. “Abbiamo cercato di recuperare la serenità e la concentrazione nel corso delle sedute di allenamento di questa settimana – afferma Cappello – perché dobbiamo tornare a dimostrare tutto il nostro potenziale. Purtroppo, episodi del genere, vale a dire il totale appannamento come quello subito durante la partita di domenica scorsa, possono anche starci. Ma è fondamentale rialzarsi, riuscire a correre così come facevamo prima, evitando che questi episodi ci condizionino. Non sarà semplice ma abbiamo lavorato proprio per questo, sapendo, tra l’altro, che il Villaurea è senza dubbio alla nostra portata. L’errore più grosso che potremmo commettere? Quello di sottovalutare il prossimo impegno. E rischiare una defaillance così come è accaduto di recente”. A suonare la carica anche il presidente Salvatore Girasa. “Purtroppo – aggiunge – come accade spesso nelle nostre trasferte, non ci saranno Malfitano, Bellina e Aprile. Allo stesso modo, però, cercheremo di sopperire le carenze in organico con la voglia di rifarsi del nostro gruppo che vuole a tutti i costi cancellare l’opaca performance dell’altra volta. E con il Villaurea vogliamo ribadire quanto eravamo stati capaci di fare all’andata, vale dire puntare al successo dopo una buona prestazione. Sappiamo di avere le carte in regola per farcela. E ci impegneremo in questa direzione”.

Print Friendly, PDF & Email