Ragusa. Giornata nazionale dello sport: Un successo in termini di partecipanti

Ragusa, 8 giugno 2015 – Per la prima volta è stata ospitata nei locali della Scuola regionale dello Sport Coni Sicilia. E la scelta è stata azzeccata. Perché, per una intera giornata, la struttura di via Magna Grecia a Ragusa si è animata di grande effervescenza, trasudando vitalità e dinamismo da tutti i pori. Un successo la XII edizione della giornata nazionale dello sport che, organizzata dal Coni, si è tenuta ieri anche a Ragusa, come in tutte le città italiane. “Ci siamo proposti un unico obiettivo – spiega il delegato provinciale del Coni, Sasà Cintolo – quello di fare partecipare e divertire gli sportivi. E riteniamo di avere tagliato in pieno il nostro traguardo. Insomma, per chi aveva voglia di sport e divertimento non c’è stato che l’imbarazzo della scelta”. Ma non solo. Spazio anche agli approfondimenti. L’auditorium, infatti, ha fatto da cornice a un convegno sul tema della nutraceutica, vale a dire lo studio di alimenti che hanno una funzione benefica sulla salute umana, in particolare quelli capaci di influenzare positivamente la performance sportiva, il recupero muscolare e di ridurre il rischio di infortuni di overtraining, radicali liberi e stress ossidativo. Chi ha partecipato, altresì, ha avuto l’opportunità di assistere alla dimostrazione del gioco delle bocce sull’erba naturale (petanque) dell’Asd Iblea bocce a cura della Fib; alla dimostrazione di judo della scuola Basaki a cura del Movimento sportivo popolare; all’esibizione di tennistavolo a cura della Federazione italiana tennis tavolo; a quella della Federazione italiana biliardo; e, ancora, alle evoluzioni degli atleti della Federazione italiana badminton. C’è stata, inoltre, all’interno della palestra, la possibilità di vedere all’opera le varie scuole operanti sul territorio ibleo che si occupano di judo. Insomma, un vero e proprio raffronto tra le varie realtà esistenti: dalla Basaki del maestro Salvo Baglieri, alla Ko-Sen del maestro Guido Migliorisi; dalla Kodokan del maestro Rosario Occhipinti alla Koizumi del maestro Maurizio Pelligra; e, ancora, dalla Ushijima della maestra Oriana Serra alla Mifune del maestro Daniele Alfano, alla Titania del maestro Gaetano Spata. “L’occasione di riunire le scuole di judo per la festa dello sport – dice ancora il delegato provinciale Cintolo – è stata davvero singolare. Anche perché questa disciplina risulta essere in costante crescita come numero di praticanti”. Alcune manifestazioni si sono tenute in altri impianti sportivi. Come ad esempio il torneo under 12 curato dal comitato provinciale della Fipav ospitato dalla palestra Pappalardo di via Aldo Moro. Il delegato provinciale del Coni, al termine, ha ringraziato tutto lo staff dei collaboratori e i vertici locali del comitato olimpico, a cominciare dal vicedelegato Adolfo Padua, per il sostegno fornito e le ricadute positive delle varie attività in programma.

Print Friendly, PDF & Email