Ragusa. Inaugurata la sala conferenze della “Casa del calcio ibleo” della Federazione Italiana Giuoco Calcio

RAGUSA – “Abbiamo voluto – Ci scrive il Geom. Claudio La Mattina – una sobria cerimonia, con la bandiera tricolore che ha ‘svelato’ il nome di Antonino Gennaro, per dedicare ad un grande uomo di calcio la sala conferenze della ‘Casa del calcio ibleo’, nella sede ragusana della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Antonino Gennaro, è stato per 24 anni Presidente Provinciale F.I.G.C. del Comitato Provinciale di Ragusa (oggi Delegazione) e un vero e proprio punto di riferimento del calcio di questa Provincia per almeno mezzo secolo”.
“Prendo a pretesto una frase del grande Enzo Tortora – Continua il Geom. Claudio La Mattina – quando disse che ricominciava da dove era partito per significare di come questa Delegazione Provinciale della F.I.G.C., cominci il suo lavoro da una cerimonia significativa dedicata ad un uomo, il Preside Prof. Antonino Gennaro, che ha speso buona parte della sua vita per il calcio di questa Provincia, che, per 5 lustri, ha guidato dal vertice dell’allora Comitato Provinciale e di cui è stato rappresentante come calciatore prima e dirigente di società poi. Un uomo moderno e con idee innovative, che ha saputo interpretare come nessuno mai prima, il calcio e la sua evoluzione”.
“Da parte nostra, – Continua il Geom. Claudio La Mattina – abbiamo voluto intitolargli quella che sarà la sala conferenze ed il luogo in cui, ogni Mercoledì, ci incontreremo e ci confronteremo con l’intera Delegazione, per dare un input sempre più forte a questa Delegazione, che deve essere il punto di riferimento di tutte le Società calcistiche Iblee. Oggi, abbiamo segnato uno start up della nostra attività; una pietra miliare con il nome di Antonino Gennaro e ringrazio il figlio Duccio che è voluto essere con noi in questo momento.
Le sue parole, nel raccontarci il padre ed il suo grande amore per il calcio, danno il senso compiuto di cosa abbia rappresentato il ‘Preside’ per chiunque abbia fatto calcio in Provincia di Ragusa. E sono davvero contento ed orgoglioso di avere intitolato a lui questa stanza e di avere segnato con questa intitolazione, l’inizio della storia della nostra ‘Casa del Calcio’”.
“Voglio anche ringraziare – Conclude il Geom. Claudio La Mattina – la significativa ed importante presenza del Vice Prefetto, il dottore, Massimo Signorella, e dell’Assessore allo Sport del Comune di Modica, Rita Floridia, a significare ancora di più la forza e la pregnanza di questo momento. Un ringraziamento va anche al Capo degli Arbitri Iblei, Andrea Battaglia, qui con noi e con cui è necessario lavorare sinergicamente per una crescita collettiva e condivisa, riprendendo così ciò che proprio il Preside Gennaro fece a suo tempo, ovvero mettere insieme con un unico obiettivo, tutte le componenti del calcio di questa Provincia”.

Print Friendly, PDF & Email