Ragusa riporta la serie con Schio sull’1-1. Lambruschi: “Siamo vivi, molto vivi…”

RAGUSA – Il cuore, la determinazione, ma soprattutto una pallacanestro perfetta. Ragusa rimette la serie con Schio in parità aggiudicandosi più che meritatamente gara 2 di semifinale playoff per 64-48 e adesso attende l’esito della “bella”, che si giocherà venerdì al Palaromare di Schio per sapere quale tra le due formazioni andrà ad affrontare Lucca in finale. La squadra di Lambruschi è stata praticamente perfetta sia in attacco, dove ha sempre trovato soluzioni vincenti, che in difesa, dove è riuscita ad imbrigliare alla perfezione i giochi della formazione ospite. Ma Brunson e compagne hanno dimostrato soprattutto di potersi giocare questa serie fino in fondo, rendendo onore al proprio pubblico, che anche ieri ha spinto le proprie beniamine verso la vittoria. “Le ragazze hanno disputato una buona partita – dice coach Gianni Lambruschi – soprattutto in relazione alla gara di sabato scorso a Schio dove non eravamo riusciti a mettere pressione a loro sia nel gioco che nel punteggio. Invece qui in casa siamo venuti fuori con un piglio diverso, aggressive non solo in difesa ma anche in attacco, e questo ci ha permesso di sbloccarci perché è chiaro che una partita come quella di Schio ti lascia un po’ di scorie, specialmente scorie individuali, e quindi oggi abbiamo dovuto toglierci proprio queste scorie che sono state un bel peso da scaricare. Siamo stati bravi a sopperire ai falli iniziali di Consolini e Little, e poi siamo stati bravi perché siamo andati in crescendo, entrando nel terzo quarto con la mentalità giusta e mettendo a segno il break decisivo. Siamo vivi e molto vivi. Adesso c’è il terzo set, ripartiamo dall’inizio, e siamo pronti a giocarlo”.

Print Friendly, PDF & Email