Ragusa. Sport e legalità. Un fitto calendario di appuntamenti in occasione della giornata della legalità

RAGUSA (RG) – Sport e legalità. Un fitto calendario di appuntamenti in occasione della giornata della legalità – venerdì 23 marzo – promossa dall’istituto Galilei Ferraris di Ragusa. La scuola ha un compito centrale nel contrasto della criminalità e delle mafie, combattendo la paura e lavorando in funzione di una concreta educazione al rispetto delle regole sociali e delle leggi. A tal proposito l’Istituto Galileo Ferraris ha voluto organizzare un incontro dibattito alla presenza, tra l’altro, del procuratore capo Fabio D’Anna, e dell’ex presidente del parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci. Ogni comunità educativa scolastica deve diventare una sentinella di legalità: le periferie attraverso le istituzioni scolastiche possano diventare baluardo della cittadinanza responsabile. Il centro sportivo italiano, comitato di Ragusa, sarà presente con i laboratori sportivi formativi. “La legalità passa attraverso lo sport – spiega il presidente del Csi, Antonella Caramia – tutto ciò deve aiutare le nuove generazioni a maturare una consapevolezza critica nel leggere la realtà e guidarle nelle scelte, a partire dai semplici contesti di vita quotidiana, verso la legalità, perché “ognuno può fare la sua parte, per grande o piccola che sia” come diceva sempre Giovanni Falcone. Il centro sportivo, da sempre, opera a fianco delle società sportive del territorio ibleo con iniziative di ampio respiro. In occasione della giornata della legalità vogliamo dare il nostro contributo in maniera propositiva”. Uno degli aspetti fondanti della giornata, inoltre, come testimoniato da diversi anni dalla collaborazione tra la Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” e il Miur, è il tema dell’educazione alla legalità, una cultura che si può apprendere e che può ancora catalizzare il cambiamento, facendo sì che la giornata della legalità non sia solo pura commemorazione.

Print Friendly, PDF & Email