Repubblica Ceca. Il karateka ispicese Matteo Iacono vincitore di due medaglie d’oro

Sabato scorso si è svolto, in Repubblica Ceca, il 18° Gran Prix di Karate Hradec Kralove. Otto le nazionali presenti tra cui anche l’Italia e, a difendere i colori azzurri, anche il giovanissimo Matteo Iacono della B-Dharma Karata di Ispica.

Matteo, alla prima convocazione in nazionale, ha messo a segno una strepitosa doppietta vincendo entrambe le categorie nelle quali ha partecipato. Netta la sua supremazia nei kata, espressione della forma e dell’eleganza dei movimenti. Più combattuta invece, la vittoria nei kumitE, i combattimenti liberi, dove, in finale, nonostante la giovanissima età ed il fatto che l’atleta ispicese è al primo anno di esperienze internazionali, pur trovandosi in svantaggio per due a zero, è riuscito a ribaltare il risultato e a vincere l’incontro.

“Lavoro da anni per questi obiettivi, sudando giorno dopo giorno allenamento dopo allenamento ed ascoltando meticolosamente gli insegnamenti del maestro Ruta” – dichiara il diciottenne Matteo.

“Eccellente tecnica individuale, esplosività e ottima strategia, sono le qualità di Matteo ma, per ottenere questi risultati, non ci sono ricette segrete, non ci sono trucchi. Senza duro allenamento e senza sacrifici non si può sperare di ottenere nulla di buono e non si arriva a certi livelli”. Questo è il commento del maestro Domenico Ruta, che da oltre quarant’anni, è punto di riferimento del Karate sia regionale che nazionale. Un esempio più unico che raro di continuità e di perseveranza nell’insegnamento di questa fascinosa arte marziale che va aldilà della semplice pratica sportiva.

Matteo Iacono
Print Friendly, PDF & Email