Sabato appuntamento con la storia: Se Andrea Licitra Pallamano Ragusa riuscirà a vincere sarà promozione in Serie A1

Appuntamento con la storia sportiva di Ragusa. E’ fissato per sabato alle 19. Alla palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino, infatti, l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa si gioca la possibilità di concretizzare un vero e proprio sogno, la promozione in Serie A1. Non è mai accaduto prima non solo in città ma anche nel resto della provincia. Sarebbe un evento di portata eccezionale. E per questo motivo il presidente Giuseppe Girasa chiama a raccolta i tifosi e gli sportivi in vista di un momento che si annuncia irripetibile. “Giocheremo – sottolinea – contro l’Aetna Mascalucia che, comunque, è un gruppo che nel corso della stagione ci ha dato parecchio filo da torcere. A ogni modo chiediamo ai ragusani di essere presenti a questa partita perché sarebbe fantastico condividere con quante più persone quello che si annuncia un appuntamento di grandissimo spessore. Dovessimo vincere, scriveremmo una piccola pagina di storia sportiva della nostra città. Ed ecco perché sarebbe bello condividere questa emozione assieme a tutti gli altri”. I ragusani dovrebbero essere al completo. Il tecnico, Salvatore Russo, sta facendo in modo che il match possa essere preparato nel migliore dei modi. Anche se ci vorrà una prestazione sopra le righe per cercare di avere ragione degli avversari. L’Aetna Mascalucia, dopo l’ultimo successo ottenuto in campionato, si trova al secondo posto, a quattro lunghezze dal team ibleo. Gli ospiti arriveranno a Ragusa al gran completo e saranno particolarmente agguerriti nel tentativo di arrivare a meno un punto dalla compagine iblea. “Ma noi – sottolinea l’allenatore – abbiamo un match point da giocarci. E non è roba da poco. Continuo a predicare umiltà e massima calma e tranquillità. Sarà importante riuscire a partire con la giusta determinazione e cercare di non sprecare nulla nel corso della partita. E, soprattutto, sarà indispensabile mantenere i nervi saldi. Sì, farebbe piacere anche a me se la palestra si riempisse in occasione di quello che si annuncia un evento di sicuro richiamo per tutti gli sportivi. Noi faremo del nostro meglio per centrare un obiettivo d’impatto per tutto il movimento sportivo della nostra città”.

Print Friendly, PDF & Email