Sport. “Rugby nei parchi” 2015: Milano “palestra a cielo aperto” fa scuola in Italia

Partita da Milano, l’iniziativa coinvolge altre 4 città: Segrate, Cernusco Sul Naviglio, Torino e Verona. In totale, 7 parchi urbani con attività gratuite per i bambini e le bambine che desiderano avvicinarsi al rugby e ai suoi valori

Milano, 2 aprile 2015 – Il gioco si fa serio. E sono i numeri a parlare. Nato a Milano come progetto sperimentale promosso dall’Amministrazione quattro anni fa, ‘Rugby nei Parchi’ conquista altri Comuni dell’hinterland e coinvolge anche le città di Torino e Verona come parte integrante del progetto.
“È una grande soddisfazione vedere crescere, anno dopo anno, un progetto che abbiamo fortemente voluto, che rappresenta alla perfezione il nostro modello di ‘città palestra a cielo aperto’ e ora diventa un modello per altre Amministrazioni – dichiara l’assessora allo Sport Chiara Bisconti -. Il rugby continua a essere uno sport in grande ascesa nella nostra città, che oggi conta due campi da gioco pubblici, al Parco Nord e al Parco Trenno. È una disciplina che unisce, che educa da subito bambine e bambini al rispetto dell’avversario, ed è capace di integrare le differenze di genere”.
Solo in Lombardia si registrano 20.000 tesserati alla Federazione Rugby, circa il 20% dell’intero movimento italiano. Se si prende in considerazione Milano e provincia, il numero sfiora i 6.500 iscritti. Rugby nei Parchi 2015 coinvolgerà tutti: amatori, atleti, appassionati, neofiti con le loro famiglie.
Si parte da Segrate, sabato 11 aprile, presso il Centro Parco via San Rocco, per spostarsi a Torino il giorno dopo, 12 aprile, al Parco Ruffini; il 25 aprile si torna a Milano, nei meravigliosi spazi del Parco Nord, e il 26 si viaggia verso Verona, al Parco Achille Forti. Il 16 maggio l’iniziativa sarà al Parco Trenno di Milano e il 17 al Parco dei Germani di Cernusco sul Naviglio.
Gran finale, come sempre, all’Arena Civica ‘Gianni Brera’, domenica 24 maggio.
Rugby nei Parchi è aperto a tutti, specialmente ai bambini e alle bambine, di età compresa tra i 6 e i 13 anni.
La formula dell’edizione 2015 prevede due attività: una riservata ai neofiti, a tutti quei bambini che desiderano avvicinarsi giocando al rugby, l’altra invece dedicata a chi già gioca, che offrirà mini tornei e raggruppamenti per categoria.
Le attività nei parchi saranno curate dai club che abitualmente lavorano sul territorio delle città coinvolte: Cus Milano Rugby, Cus Torino Rugby, Cus Verona Rugby, Cernusco Rugby, e saranno totalmente gratuite.
La manifestazione, patrocinata dalla Federazione Italiana Rugby, è entrata a far parte del palinsesto di Expo In Città.
Tutte le informazioni su:  http://www.rugbyneiparchi.com

Print Friendly, PDF & Email