Trofeo dello stretto 2014, a Messina il 21 dicembre la scuola Shoryukan fa un pieno di podi

MESSINA – Il torneo, svolto al Pala San Filippo di Messina, uno dei palazzetti più grandi d’Italia con circa cinquemila posti a sedere, è stato teatro, il 21 dicembre 2014, del “Trofeo dello stretto 2014”, organizzato dalla Feder karate Italia e discipline associate, in collaborazione con l’Opes Sicilia (Organizzazione per l’educazione allo sport). Diverse le discipline in gara tra cui il Karate, Kick Boxing, Karate point, Karate Full contact ed altre ancora. In tutto la manifestazione ha segnato i  270 partecipanti provenienti da Sicilia e Calabria (una settantina nel settore Karate).
La scuola Shoryukan, che ha sede nel comune di Acate in provincia di Ragusa, ormai conosciuta come tra le società sportive più titolate in fatto di tornei, ha chiuso la stagione 2014 con un bottino totale di 21 atleti classificati tra il 1° ed il 3° posto. Infatti sono 7 gli atleti classificati con il primo posto di cui 5 nella specialità Kumitè e 2 nella specialità kata.
Il prossimo appuntamento – ci spiega il Maestro Giuseppe Brugaletta – sarà di tipo internazionale. A marzo, infatti, ci proietteremo all’internazionale Open di Malta, organizzato in collaborazione con la WUKF (world union karate do federation), una delle gare più importanti del mediterraneo alla quale prenderanno parte atleti provenienti da tutta Europa”.
In dettaglio i classificati della scuola  Shoryukan al Trofeo dello stretto 2014:
Giovanni Brugaletta: 1° ai kata e 1° ai kumitè nella categoria speranze 11 anni cinture marroni
Vittorio Branciforte: 1° ai kata e 1° ai kumitè nella cat. esordienti 12-14 anni cinture giallo arancio e verdi
Besem Salem: 1° ai kumitè nella cat. speranze 9 anni
Aurora Caruso: 1° ai kumitè nella cat. esordienti femminile 12-14 anni
Giuseppe Bongiorno: 1° ai kumitè cat. senior 18-35 anni

Print Friendly, PDF & Email