24 Ottobre 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

STABILIMENTI BALNEARI, REGOLE CHIARE SULLA RIAPERTURA

2 min read

Regole  chiare. Da subito. Questo e’ il punto di partenza ma  una norma che disciplina, in modo semplice e univoco, il settore degli stabilimenti balneari in Sicilia, potrebbe non bastare. Un lento ritorno alla normalità con la consapevolezza  che l’estate 2020 non sarà come quella degli anni scorsi visto che, con le rigide norme anti Covid-19, – dovremo imparare a conviverci. Il rispetto del distanziamento sociale, unica misura che si e’ dimostrata realmente efficace nel contrasto al virus, impone uno sforzo in piu’ da parte del governo  in quanto influisce pesantemente sulle attivita’ legate al turismo e alla ristorazione.
Quella che ci aspetta, quindi, potrebbe essere un’estate surreale e  a pagarne le conseguenze saranno gli stabilimenti balneari. Piccole strutture con una superfice all’interno del demanio che il distanziamento sociale rende insufficienti a coprire gli stessi costi di gestione.
La salute dei nostri clienti e dei dipendenti è la priorità – racconta Mario Coco, titolare di una struttura  balneare a Punta Braccetto nel ragusano –ma vorremmo capire come poter realizzare il distanziamento su una superfice assai contenuta. Lo stesso problema si ribalta all’interno nell’area dedicata al  food con i tavoli e le sedie”. I lavori di ripristino della struttura,  sulla spiaggia di Punta Braccetto,  gravemente danneggiata dalla mareggiata del 12  novembre dello scorso anno, procedono lentamente. Al danno si aggiunge la beffa con il mancato indennizzo per i danni subiti. “Non abbiamo ricevuto neppure un centesimo –conclude Mario Coco – con la consapevolezza che continuare a lavorare in queste condizioni diventa impossibile. Un piccolo imprenditore non si può sostituire alla banca o allo stato. Si rischia di saltare in aria accumulando ulteriori debiti. A questo proposito preannuncio che verra’ inviata una lettera  aperta al presidente della regione, Nello Musumeci, per capire quali saranno gli interventi da adottare in sinergia con le associazioni sindacali e di categoria necessari per scongiurare il tracollo dell’intero settore “.
Marcello Digrandi

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share