2 Luglio 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

TARI, D’Asta: “Le sottigliezze ironiche dell’assessore Martorana sono dannose per la città”

2 min read

Il capogruppo del Pd a Ragusa Mario D'Asta

RAGUSA – “Sinceramente non comprendiamo cosa abbia da ironizzare l’assessore comunale al Bilancio, Stefano Martorana, sull’aumento dei tributi comunali, e in particolare sulla Tari, che, al di là di errori più o meno ventilati, hanno fatto registrare un incremento nelle tariffe con grave disagio per i cittadini ragusani. Quindi, le farneticazioni dell’assessore, che ha già da tempo perso la connessione sentimentale con la città a causa delle sue irresponsabili politiche tributarie, sono assolutamente inutili per noi oltre che estremamente dannose per la città”.

A dirlo è il capogruppo del Pd al Consiglio comunale, Mario D’Asta, che interviene nella polemica tra il Pd di Ragusa e lo stesso assessore.

“Vorrei ricordare al buon assessore Martorana – continua D’Asta – che, a dispetto di tutti i proclami fatti all’inizio del loro mandato, i Cinque stelle non hanno saputo cavare un solo ragno dal buco rispetto alla delicata materia ambientale. In cinque anni i livelli di raccolta differenziata sono così come erano stati lasciati dalla precedente amministrazione comunale, anzi forse qualche punto percentuale in meno. In più la Giunta Piccitto ha deciso di bocciare la via per la costruzione della quarta vasca a Cava dei Modicani che avrebbe potuto garantire un determinato sollievo a un quadro complessivo che rischia di diventare estremamente precario proprio sul fronte della raccolta dei rifiuti. Come se non bastasse, hanno collezionato proroghe su proroghe rispetto al bando di igiene ambientale aggiudicato solo da qualche mese. E, se dobbiamo dirla tutta, il nuovo servizio non è ancora partito. Sono queste scelte che dipendono da Palermo, Roma o Bruxelles o fanno capo alle decisioni che avrebbe potuto assumere l’attuale amministrazione pentastellata? La verità è che, per quanto riguarda anche gli aspetti più importanti della vita di una città, i grillini hanno miseramente fallito, dimostrando incapacità di programmazione e una inefficienza che si taglia a fette. E l’aumento dei tributi? Anche in questa direzione la Giunta Piccitto, di cui l’assessore Martorana è degno rappresentante, cerca di scaricare responsabilità su altri livelli mentre chi siede nelle stanze dei bottoni di palazzo dell’Aquila non si è voluto assumere la benché minima responsabilità. Certo, così è troppo facile amministrare. Ci riesce chiunque. Qual è stato il valore aggiunto che ha dato questa amministrazione per evitare che la città finisse nel tunnel in cui si trova relegata? Praticamente nessuno. Anzi, hanno fatto il possibile per ingarbugliarsi sempre di più e creare problemi a ripetizione all’intera collettività ragusana col vano tentativo dialettico di tentare di ribaltare le categorie della realtà e della verità”.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share