Catania. Firmato il protocollo d’intesa tra Porto e Aeroporto per fare crescere il territorio

Il sindaco Enzo Bianco: “Fare squadra significa cogliere tutte le occasioni fornite dalla centralità della nostra città affinché essa non sia solo punto di trasntio ma metà preferenziale per i turisti”

CATANIA – “Fare squadra significa cogliere tutte le occasioni fornite dalla centralità della nostra città affinché essa non sia solo punto di trasntio ma metà preferenziale per i turisti”. Così il sindaco di Catania Enzo Bianco alla firma del protocollo di intesa tra Porto e Aeroporto. Presenti il commissario  dell’Autorità Portuale Cosimo Indaco insieme al Direttore Marketing e Comunicazione Roberto Nanfitò e il presidente della Sac Salvatore Bonura insieme all’amministratore delegato Gaetano Mancini.
L’accordo prevede una stretta collaborazione istituzionale e tecnica tra i due scali per promuovere forme di cooperazione e sinergia che hanno lo scopo di conseguire l’integrazione di Porto e Aeroporto in una logica di sistema integrato territoriale e, in particolare, lo sviluppo di una piattaforma logistica condivisa attraverso le azioni di coordinamento e di integrazione che si renderanno necessarie per gli obiettivi di competitività e sviluppo del territorio etneo.
“Catania ha una posizione privilegiata – ha precisato il sindaco Bianco – sia perché, nel Mediterraneo, è equidistante sia da Est che va Ovest sia perché in poche centinaia di metri ci sono Porto e Aeroporto, fattori che possono portare ad uno sviluppo crocieristico e di traffico assolutamente straordinario. Un accordo, quindi, che non riguarda solo i due scali ma anche l’intero territorio”.
“L’obiettivo – ha detto Cosimo Indaco – è quello consegnare a Catania il layout di città di mare con tutte le opportunità di sviluppo possibili per ill’intero comparto turistico marittimo che non siano solo quelle legate al crocerismo dando spazio anche al mercato dei grossi yacht”.
“Porto e aeroporto – ha dal canto suo affermato Bonura – sono due tra le infrastrutture più importanti della Sicilia e sono al servizio dell’intero sistema produttivo e imprenitoriale dell’Isola. La collaborazione tra i due scali rappresenta quindi un valore aggiunto per favorire chi, per turismo o per lavoro, viene in Sicilia. Comincia un nuovo cammino che faremo insieme, con il sostegno del Comune di Catania”.
“Siamo davanti ad una straordinaria innovazione – ha concluso Gaetano Mancini -. Fare sistema non deve essere solo uno slogan, ma con questo accordo abbiamo tradotto le intenzioni in fatti”.

Print Friendly, PDF & Email