Il distretto turistico degli iblei al festival del cinema di frontiera di Marzamemi

Il presidente Occhipinti: “E non è da escludere che possiamo partecipare anche al festival del cinema di Venezia con un nostro lavoro”

MARZAMEMI – Dal festival del cinema di frontiera di Marzamemi a quello internazionale di Venezia. Le strategie per lanciare l’immagine di un territorio ad alta vocazione turistica passa anche dalla promozione sugli schermi cinematografici. Come, d’altronde, testimonia, per l’area iblea, l’effetto Montalbano. E’ quanto ha ribadito il presidente del Distretto turistico degli Iblei, Giovanni Occhipinti, durante la serata finale della sedicesima edizione del festival di Marzamemi, una delle cinque manifestazioni a cui partecipa il Distretto. Sul palco, assieme al sindaco di Pachino, Roberto Bruno, il presidente Occhipinti ha condiviso un sogno comune a cui si spera di potere fornire la dovuta concretizzazione in men che non si dica. “Il nostro territorio – ha spiegato Occhipinti – si presta ad essere protagonista per iniziative eccezionali e sensazionali. Ecco perché non è da escludere una nostra partecipazione al festival di Venezia con un lavoro che racconti la nostra cultura e il nostro territorio. Ci stiamo adoperando in tale direzione. E a giorni otterremo delle risposte specifiche. La partecipazione del Distretto turistico degli Iblei al festival di Marzamemi era doverosa e non ci siamo fatti scappare questa occasione”. Occhipinti sottolinea, ancora una volta, la sintonia con il sindaco Bruno e con gli altri primi cittadini che fanno parte del Distretto in un’ottica di crescita promozionale delle caratteristiche del territorio. “In questo senso, così come è già accaduto – continua – le pellicole cinematografiche possono darci una grossa mano perché gli spettatori, e l’abbiamo visto con Montalbano ma anche con film come Italo di Alessia Scarso, tendono a ricercare i posti che hanno visto sul grande schermo anche per passarci le vacanze. Deve essere in grado il territorio, poi, a formare le condizioni migliori per garantire la dovuta ricettività, con annessi servizi, perché chi sceglie le mete di casa nostra possa trascorrere una vacanza indimenticabile”.

Print Friendly, PDF & Email