Pachino e Marzamemi saranno in mostra negli stand del terminal crociere del porto di Catania

Turismo, il sudest spicca il volo: 30% in più nel 2016. Bruno: «Il nostro territorio ha un potenziale eccezionale»

Pachino 21 Febbraio 2017 – «Le spiagge dorate spingono il territorio del sudest in cima alla classifica di gradimento dei turisti che hanno scelto la Sicilia nel 2016. E la partnership tra Comuni Amici e Catania Cruise Terminal per le attività di promozione del territorio, potrebbero consentire il definitivo salto di qualità». A dichiararlo è Gisella Calì, esperta del Comune di Pachino per i grandi eventi e per la promozione turistica del territorio, a seguito di quanto emerso dall’incontro programmatico dei Comuni Amici, svoltosi domenica a Piazza Armerina, durante cui sono state tracciate le linee guida da mettere in atto e individuate le strategie turistiche per la nuova stagione.

«Il nostro è un territorio – ha dichiarato Gisella Calì – che solo da poco si rende conto dell’eccezionale potenziale turistico che possiede. Oltre alle spiagge adesso serve agganciare la cultura, anche se è una sfida difficile, e rilanciare soprattutto la letteratura legata ai nostri  luoghi: il turista vuole emozionarsi, vuole sentire le storie di questa nostra terra».

A confermare i numeri straordinari della Sicilia e del sudest nel 2016 è stato l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, che ha sciorinato i dati registrati da una indagine fatta sul turismo durante lo scorso anno: + 21,6 % di presenze nelle strutture ricettive rispetto al 2015, + 26% dai dati raccolti da porti e aeroporti e un sorprendente 30,8 % nel sudest che fa la parte del leone grazie, soprattutto, al turismo balneare, al primo posto tra i motivi della scelta della meta turistica, prima dell’enogastronomia e della cultura.

All’incontro, coordinato da Ettore Messina, direttore di Comuni Amici, hanno partecipato anche l’assessore regionale alle Autonomie Locali, Luisa Lantieri il vice presidente dell’Ars,  Antonio Venturino, Paolo Patané, coordinatore dei Comuni Unesco Sicilia, Antonio di Monte, port manager del Catania Cruise Terminal e Mario Russo, Port Facility Security Officer del CCT.

«Pachino e Marzamemi – ha detto il sindaco, Roberto Bruno -, nell’ambito del turismo del sudest siciliano, assumono un ruolo sempre più di primo piano, per via delle spiagge, dell’enogastronomia e de mito della cultura che spazia dalla letteratura all’arte. Siamo una delle mete più ricercate d’Italia e il terminal del porto di Catania ci consentirà di avere ancora maggiore appeal nei confronti dei turisti».

didascalia: Ettore Messina, Anthony Barbagallo, Lucia Giunta e Gisella Calì
Print Friendly, PDF & Email