Palermo. “Nicuzza, l’amore illustrato”, parlare d’amore ai bambini

Una mostra, un atelier creativo per bambini e gli spettacoli di Sara Cappello al “Cantunera Fucina Culturale”, in via Bara all’Olivella a Palermo

PALERMO – La mostra, che proviene dal concorso dell’ultima edizione di Illustramente – Festival dell’illustrazione per l’infanzia”, sarà inaugurata giovedì 14 aprile e sarà visitabile fino a domenica 24 nel locale nel cuore di Palermo, ispirato alle “Case del Fado” di Lisbona, dove convivono arte, musica, spettacolo e gastronomia.

Inizia il tour di “Nicuzza – La magia dell’amore”, la mostra di più di 50 deliziose illustrazioni provenienti dall’omonimo concorso nel contesto dell’edizione 2015 (la quarta) di Illustramente – Festival dell’illustrazione per l’infanzia, la manifestazione organizzata da Rosanna Maranto, che ne è anche direttore creativo, che sempre più sta catalizzando l’attenzione di esperti, artisti di fama internazionale e operatori dell’editoria e dell’arte in generale, non soltanto in Italia.

Così come previsto dal “format” di Illustramente, a ogni edizione della manifestazione corrisponde un concorso che, nel 2015, ha avuto come tema “La magia dell’amore”. Il “format” prevede anche che le opere selezionate diventino una mostra itinerante e la prima tappa è proprio quella che verrà inaugurata il prossimo 14 aprile alle ore 17.30, ingresso libero.
Cantunera è il luogo da dove partirà questo coloratissimo tour con le illustrazioni – realizzate da esordienti e professionisti – rigorosamente ispirate all’amore, in ogni sua forma.

E, poiché Cantunera è un luogo dove si incrociano varie forme d’arte, non mancheranno 2 spettacoli (il 16 e il 22 aprile alle ore 21.15) di Sara Cappello, padrona di casa, che canterà e narrerà dell’amore così come lo intende la tradizione popolare siciliana; ci sarà anche un atelier creativo per bambini, domenica 17 alle ore 10.30 condotto dall’illustratrice siciliana Ambra Mediati e – naturalmente – la buona cucina: chi vorrà, infatti, potrà assistere agli spettacoli di Sara Cappello nel contesto di una piccola cena organizzata ad hoc.

Print Friendly, PDF & Email