“Prossima partenza: Ragusa”, il parco commerciale Isole Iblee organizza un convegno

Mobilità alternativa, il parco commerciale “Isole Iblee” promuove per sabato mattina un convegno dal titolo “Prossima partenza: Ragusa” con tutti i protagonisti che nel tempo si sono occupati della controversa vicenda

RAGUSA – “Prossima partenza: Ragusa”. E’ questo il tema dell’ambizioso convegno sulla mobilità alternativa proposto dal Parco commerciale “Isole Iblee” in programma sabato 9 aprile alle 9,30. L’incontro è in programma nella sala assemblee della Cofarm, zona industriale, prima fase. Il parterre dei relatori è di tutto rispetto ed è, comunque, formato da rappresentanti istituzionali e sindacali che nel tempo si sono occupati della controversa vicenda. L’appuntamento è stato promosso per affrontare la delicata questione sotto tutti i punti di vista affinché si possa avere chiaro il quadro da cui ripartire. Ad introdurre il convegno, dopo i saluti di Gianni Corallo, presidente di Isole Iblee, sarà l’on. Giorgio Chessari, presidente del centro studi “Feliciano Rossitto” e profondo conoscitore della materia. A relazionare l’ing. Fabio Maria Ciuffini, già progettista del piano di mobilità della città di Ragusa. Gli interventi programmati sono quelli del sindaco di Ragusa, Federico Piccitto; del soprintendente ai Beni culturali Calogero Rizzuto; del funzionario della stessa Soprintendenza di Ragusa, Giorgio Battaglia; del segretario della Cub Ragusa, Pippo Gurrieri; del presidente dell’associazione “Insieme in città”, Giorgio Flaccavento, e del presidente del centro commerciale naturale Antica Ibla Santi Tiralosi. Subito dopo è in programma il dibattito. “Da tempo – dice il presidente di Isole Iblee, Gianni Corallo, a nome dell’intero Cda – si parla di dotare la nostra città di una metropolitana di superficie. Tra l’altro, delle sette stazioni una è prevista nella nostra zona industriale e più precisamente nella seconda fase. Ecco perché insieme con altre realtà produttive e culturali abbiamo pensato di organizzare un convegno su un argomento che, tra l’altro, proprio di recente è ritornato di nuovo al centro del dibattito politico. Vogliamo capire quali sono le reali chance di dare attuazione a quello che sembra un vero e proprio sogno nel cassetto per la nostra città”.

Print Friendly, PDF & Email