TURISMO: Il Distretto Turistico Pescaturismo e Culltura del Mare ha avviato le azioni di internazionalizzazione

Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del Mare: dopo Praga in programma nuove azioni di promozione in Lettonia, in Bulgaria e a Milano. Nicosia: “Prosegue l’azione di promozione del territorio, puntiamo a valorizzare l’offerta turistica a 360 gradi”. A Riga sarà presente anche l’ambasciatore italiano.

Prosegue l’azione di promozione avviata dal Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del Mare. Dopo aver rivolto le proprie iniziative in ambito territoriale, con la valorizzazione del pescato ma contemporaneamente anche dei luoghi delle città coinvolte dal progetto, si è infatti passati alla seconda fase che ha previsto l’avvio della seconda fase tesa all’internazionalizzazione con l’obiettivo di catturare l’attenzione anche da parte dei player del settore turistico. In quest’ottica si inserisce il workshop di presentazione in programma il prossimo 13 novembre a Riga, in Lettonia, dove il Distretto Turistico presieduto da Fabio Nicosia sarà presente per proporre pacchetti vacanze in Sicilia e per favorire gli incontri b to b con gli operatori del settore. Lo si farà nell’ambito del progetto “Mare d’Europa” (Regione Siciliana-Assessorato Turismo Sport e Spettacolo – Dipartimento Turismo Sport e Spettacolo Servizio 7 /Turismo “Servizi Turistici Regionali – Distretti Turistici” attuazione linea d’intervento 3.3.3.A-C del PO FESR 2007-2013 – bando: “Cofinanziamento dei Progetti di Sviluppo Proposti dai Distretti Turistici Regionali” – distretto Pescaturismo e Cultura del Mare – pubblicazione D.D.G. n.2475/S3TUR del 23.12.2014).

«Mare d’Europa è una delle iniziative che in brevissimo periodo stiamo portando a compimento dimostrando come, dotandosi per tempo di un’adeguata progettualità, sia possibile sfruttare bene i fondi europei – spiega Fabio Nicosia, presidente del Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del mare – A tal proposito devo ancora una volta rimarcare l’altissima professionalità del dott. Giovanni Callea che ci ha fortemente aiutati nelle azioni previste. Sono stati scelti dei Paesi bersaglio dove svolgere le presentazioni dei territori del Distretto e l’offerta dei pacchetti turistici realizzati attraverso un altro progetto concluso in questi giorni».

La prima tappa di “Mare d’Europa” si è svolta a Praga il Distretto Turistico ha partecipato nei giorni 20 e 21 ottobre alla Fiera internazionale del Turismo Travel Meeting Point, punto di riferimento per tour operator ed agenzie di viaggio di medie dimensioni. Adesso c’è l’appuntamento a Riga e poi a seguire il 19 novembre a Sofia, in Bulgaria, con un evento in collaborazione con la Camera di Commercio bulgara e infine a Milano il 23 novembre.

«Parteciperò personalmente e con entusiasmo alla missione in Lettonia – spiega ancora il presidente Nicosia – forte dei risultati raggiunti in breve tempo d’incarico, del valore della nostra proposta e onorato della partecipazione di S.E. Sebastiano Fulci, ambasciatore d’Italia, che ha accettato il nostro invito a presenziare sia all’incontro con gli operatori del settore turistico e le autorità locali che alla cena di gala». ll Distretto Turistico Pescaturismo e Cultura del Mare è l’unico distretto turistico siciliano che interviene sulle politiche turistiche legate al mare. Il mare oggi rappresenta 80% dei flussi turistici della Sicilia stimati in 13 milioni di presenze. Attualmente ne sono soci 12 Comuni, che rappresentano la totalità della costa da oriente ad occidente, (Cefalù, Comune capofila e sede legale del D.T.; Vittoria; Terrasini; Isola delle Femmine; Santa Croce Camerina; Trappeto; Balestrate; Pozzallo; Augusta; Ustica; Petrosino; Pachino) con un valore di oltre 17.000 posti letto che ne fa uno dei più significativi della Sicilia.

Il distretto è finanziato dalla Regione attraverso i fondi PO FESR 2007/2013 Ob. operativo 3.3.3 Linea 3.3.3.A. Sito web www.sicilianjourney.com

Print Friendly, PDF & Email