Turismo: il polo della Sicilia greca sarà il cuore pulsante del progetto ministeriale Mythos

Il turista trasforma la sua vacanza in un’esperienza sul territorio

Siracusa, 22 ottobre 2015 – Un viaggio che diventa un’esperienza alla scoperta del polo greco della Sicilia del Sud Est. E’ il progetto “Mythos” promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo che si pone come obiettivo la scoperta dei miti, dei sapori, delle tradizioni e dell’immenso patrimonio storico, artistico e ambientale del Val di Noto. Un nuovo modo di concepire il proprio viaggio con il turista che si pone al centro della propria idea di vacanza. Grazie al progetto “Mythos” e a un portale web dedicato (www.mythosturismo.it) sarà possibile creare la propria vacanza su misura, scegliendo i servizi alberghieri o residenziali, le escursioni, le degustazioni, i servizi di ristorazione e intrattenimento. Ad essere coinvolti sono numerosi Comuni ricadenti tra le province di Ragusa e Siracusa. Il polo greco della Sicilia è infatti quell’unicum che è possibile rintracciare e scoprire all’interno dei territori dei Comuni di Avola, Buccheri, Buscemi, Cassaro, Comiso, Ferla, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Noto, Pachino, Palazzolo Acreide, Portopalo di Capo Passero, Pozzallo, Ragusa, Rosolini, Scicli, Siracusa, Sortino. Il progetto finanziato dal Mibac nell’ambito del Poin 2017/2013 è stato affidato sul territorio al Centro Studio Ibleo e a Nova Demetra con lo scopo di rafforzare l’offerta turistica integrata del territorio. E già nei giorni scorsi sono stati avviati i confronti di natura istituzionale e alla presenza degli operatori turistici e della ricettività da coinvolgere attivamente. I primi incontri si sono svolti presso l’aula consiliare del Comune di Portopalo di Capo Passero alla presenza degli operatori turistici della città dei due mari e del Comune di Pachino. Coinvolti dalla dott.ssa Costanza Messina del Centro Studi Ibleo, gli operatori del settore hanno manifestato grande interesse per il progetto che, in modo integrato, consente di costruire, step dopo step, la propria vacanza. Una sinergia che ha lo scopo di rafforzare l’offerta turistica integrata del territorio supportando direttamente gli operatori del settore e promuovendo le attività. Sono già stati identificati prodotti, pacchetti e servizi capaci di includere tutti gli operatori, non solo turistici, nell’ottica di una promozione e vendita del territorio nella sua interezza e nella totalità della sua filiera. Tra gli interventi anche quelli di Gianni Drovetti e Gisella Calì, rispettivamente assessori al turismo di Portopalo e Pachino che vedono nel progetto un’occasione per creare la giusta sinergia anche rispetto alle singole politiche turistiche già avviate. «Il territorio cresce se lavoriamo insieme. Lo spirito del progetto è esattamente quello che da tempo proponiamo per le nostre città e che adesso viene rilanciato in un circuito più ampio. Questo è il futuro per un territorio come il nostro che può essere meta privilegiata in Europa riuscendo a destagionalizzare il più possibile», dicono all’unisono Drovetti e Calì che hanno voluto organizzare insieme l’incontro operativo per il lancio del progetto sul polo della Sicilia greca nell’ottica della sinergia e della collaborazione supportata dal sindaco di Portopalo, Giuseppe Mirarchi, dagli assessori Gennuso e Lentinello e dal Consiglio comunale. Il progetto “Mythos”, attraverso il suo portale web, oltre ad essere un vero e proprio catalogo dei servizi turistici disponibili, è nei fatti una mappa turistica facilmente fruibile anche attraverso le app scaricabili dagli store per iOS e Android, con all’interno notizie, immagini e i punti di interesse dei principali attrattori turistici, geolocalizzati e georeferenziati

Print Friendly, PDF & Email