9 Aprile 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Vittoria. Ha preso a botte la sua compagna che è finita in ospedale dove si trova ricoverata.

1 min read

Vittoria. 2 gennaio 2021
Ha picchiato selvaggiamente la compagna o ex compagna, una donna di 44 anni che è finita in ospedale e sarebbe persino stata in prognosi per le prime 48 ore. Autore del gesto un insegnante: A.P. che è già stato sentito dal magistrato che avrebbe disposto un provvedimento restrittivo. L’utilizzo del condizionale, per quanto riguarda le condizioni della donna e il trattamento giudiziario dell’uomo, è d’obbligo, in quanto gli inquirenti e il personale medico del nosocomio vittoriese, hanno le bocche cucite e non confermano, nonostante l’evidenza dei fatti.
Un dato certo è che lo stesso autore dell’aggressione, è stato fermato dalla polizia, mentre, l’indomani dal pestaggio, stava cercando di entrare all’interno dell’ospedale, utilizzando una scala esterna, ma anche in questo caso, non si conoscono le intenzioni dell’uomo.
I fatti risalgono alla scorsa settimana, nella notte tra mercoledì e giovedi, quando tra i due è c’è stata una discussione probabilmente degenerata e trasformata in violenza, ma ancora una volta non ci è dato di sapere.
La vicenda di cui nessuno impropriamente parla, riaccende un faro sulla violenza domestica. Sarebbe opportuno e questo è il pensiero condiviso anche dalle rappresentanti delle Associazioni antiviolenza, che le vittime denunciassero e che di questi episodi venisse data comunicazione, fermo restando il rispetto della privacy, per rendere pubblica ogni forma di violenza e gesti e atteggiamenti ingiusificabili.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share