31 Maggio 2023

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Vittoria. Paolo Fuggetta (A.S.C.): “Chiarezza sulla vicenda degli appalti dello Stadio Comunale Cosimo di Vittoria e del Campo Andolina di Scoglitti”. Riceviamo e pubblichiamo

3 min read

VITTORIA – Il sottoscritto Paolo Fuggetta (che ragusano non è come piu volte sottolineato dalla stampa), In qualità di Presidente provinciale dell’ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni “A.S.C.” di Confcommercio ritiene che, alla luce di colpevole disinformazione e di fake news date alle stampe ed in pasto ai social, sia ora di fare un po’ di chiarezza sulla vicenda degli appalti dello Stadio Comunale Cosimo di Vittoria e del Campo Andolina di Scoglitti.

Le gare di appalto dei due impianti sportivi sono state vinte dall’Ente di Promozione sportiva ASC Confcommercio che ha la propria sede provinciale a Vittoria, e conta decine di società affiliate in tutta la provincia di Ragusa e non dalla squadra di rugby.

Il primo progetto di ASC nella nuova gestione dello Stadio Comunale Cosimo (ridotto ai minimi termini di manutenzione, senza irrigazione…praticamente un campo di patate) è stata quella di far nascere una squadra di calcio che si è iscritta nel campionato di terza categoria formata tutta da ragazzi vittoriesi che provengono dai settori giovanili per colmare il vuoto lasciato da illustri predecessori. La squadra si chiama Vittoria Stadium Akademy, la società Associazione Polisportiva VSA e ha sede presso lo stadio comunale. L’allenatore della prima squadra è mister Rapisarda, della squadra riserve Mister Poidomani e il diesse Giacomo Tagliafico.

Lo Stadio Comunale ospita anche i Campionati giovanili di calcio con la New Junior Vittoria a 9 ed a 11.

Il 25% dello spazio disponibile restante è occupato dalla ASD Vittoria Rugby che ha sede a Vittoria ed è formata da tutti ragazzi vittoriesi. Partecipa al campionato di serie C nazionale. Presidente del sodalizio è la sig.ra Campoccia (vittoriese) come pure il vicepresidente ing. Michele Zapparrata.

Inoltre la palestra dello Stadio è stata ristrutturata e si svolgono corsi di arti marziali (muay thai, k-1)… e viene usata per gli allenamenti della locale squadra di badminton.

Infine ristrutturati i locali “sanitari” dove vengono rilasciati certificati medici agonistici e dove opera un massaggiatore sportivo osteopata.

E’ cominciata anche la pulizia e il ripristino del Campo Andolina di Scoglitti dove a gennaio si getteranno le basi per una ulteriore squadra di calcio che nel prossimo anno verrà iscritta al campionato di terza categoria.

Premesso tutto ciò, la politica dovrebbe finire di infangare e screditare professionisti del settore sportivo che prestano volontariamente la loro opera nel mondo dello sport, soprattutto in quei settori che nel passato hanno si dato lustro alla città, ma solo grazie ad enormi flussi finanziari sia pubblici che privati e che , una volta terminati, hanno fatto morire il settore.

Oggi per sostenere lo sport ci vogliono solide fondamenta, una organizzata scuola giovanile e un grosso serbatoio di giovani. Su questa base diventa sostenibile un movimento che può guardare positivamente al futuro. Al contrario, si tratta solo di operazioni spot a corto raggio.

Ribadiamo il concetto che nessuno ha cacciato il calcio dal Cosimo e nessuno ha consegnato il Cosimo al rugby. Oggi il Cosimo si è trasformato in un grande centro sportivo: prossimamente nascerà una palestra di spinning ricavata sotto le gradinate in un locale utilizzato oggi come discarica e grazie alla fattiva collaborazione con il Comune di Vittoria, sia del sindaco Moscato sia del consigliere delegato allo sport Frasca, ma anche grazie alla collaborazione di tutti i dirigenti e del Prof. Silvio Scavone, l’impegno sarà quello di ristrutturare il terreno di gioco e protendere verso l’inerbamento artificiale, restituendo a tutti i vittoriesi un gioiello di impianto polisportivo di cui vantarsi in tutta la provincia ed oltre.

Con preghiera di stampa

Dott. Paolo Fuggetta

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share