18 Luglio 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Vittoria. Querele e veleni. Mai come ora Procura e Tribunale sono stati tanto “intasati” da querele. Si dia un taglio a questo clima.

3 min read

Vittoria. 10 marzo 2021
Ormai da tempo, a Vittoria, non c’è giorno in cui sui Social non vengano denunciate pubblicamente, da parte di cittadini in qualche modo impegnati nella vita pubblica, di essere oggetto di querele da parte di chi attualmente governa la città. Si tratta di esponenti della politica locale, vecchia e nuova, di nuove leve della politica, di giornalisti, di rappresentanti di associazioni, di avvocati, insomma, si tratta di persone che in qualche modo, con toni pacati o meno pacati, con frasi offensive o meno offensive, esprimono giudizi sull’attuale governo della città, commissariata da… non ce lo ricordiamo più, comunque da tanto tempo, troppo per potere rientrare nei parametri della norma prevista dalla legge dello Stato. Solitamente i commissariamenti dei comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, durano 18 mesi, al massimo, con proroga supportata da elementi incontestabili, durano 24 mesi. In questo caso, la gestione straordinaria del Comune di Vittoria, che ha avuto inizio nel luglio del 2018, dura da 32 mesi, ad oggi e non si vede quella famosa “luce in fondo al tunnel” di cui spesso si parla in periodo di pandemia.
Le elezioni che avrebbero dovuto avere luogo ad ottobre la prima volta, a novembre la seconda, a marzo, la terza e infine, a maggio la quarta, sono state rinviate sine die, se è vero com’è vero che sono state rinviate, tra ottobre e novembre 2021, momento in cui, oltre ad un probabile riacutizzarsi della pandemia, che oggi vede la Sicilia Isola felice, saremo in pieno semestre bianco, che parte sin da luglio. Su questi rinvii, c’è da dire che, alcuni sono stati sacrosanti perchè in piena crisi pandemica, si sarebbe rischiato un “feroce” incremento dei contagi, ma gli altri, compreso l’ultimo, inaspettato e irragionevole, sono stati assolutamente irrazionali, ingiustificati e privi senso.
Questo stato di cose, porta un clima arroventato da mille problemi che si sovrappongono e che emergono con sempre maggiore veemenza, di giorno in giorno, di ora in ora. Un clima che sta logorando la pazienza di tutti, persino, stando alle voci indiscrete che circolano con insistenza, degli stessi commissari che avrebbero auspicato di tornare subito al voto.
Intanto le querele vanno per la loro strada e piombano sul capo di chi le subisce. Proprio oggi, un assessore designato nella giunta Aiello, nel caso di sua elezione, Cesare Campailla, sui Social denuncia un’altra querela, un altro processo.
Nei prossimi giorni, tra il 14 e il 15 marzo p.v. saranno processati, lo stesso Aiello, un avvocato e un giornalista, tutti “colpevoli” di avere espresso giudizi non graditi.
Anche il sottoscritto è stato sentito dai carabinieri la scorsa estate, perchè aveva denunciato pubblicamente, su questo Giornale online di cui è Direttore responsabile, un episodio di tifo antigene, registrato a Vittoria e ampiamente documentato da certificati medici emessi dalla struttura pubblica: ospedale “Guzzardi”, ma ciò nonostante, è stato accusato del reato di procurato allarme.
Clima torrido, irrespirabile, fino al punto, che i quattro candidati a sindaco, tutti, nessuno escluso, chiedono di potere votare subito, in modo da instaurare un clima diverso e ridare la dignità democratica che i cittadini meritano.
Ovviamente, a scanso di querele, preciso che questo mio editoriale, non addebita responsabilità a chi amministra, ognuno lo fa come meglio crede e se ne assume la responsabilità e non tende a ipotizzare che la permanenza degli attuali commissari sia stata decisa dagli stessi, mi rifiuto di pensarlo.
Si tratta semplicemente di dati di fatto.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share