23 Febbraio 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Vittoria. Una donna che si era persa nella valle dell’Ippari è stata salvata dalla polizia.

3 min read

Vittoria. 08/02/2021
La polizia di Stato, allertata dal marito di una donna, dopo assidue ricerche, l’ha tratta in salvo, raggiungendola nella vasta vallata dell’Ippari. L’allarme era stato dato dal marito al quale la donna aveva telefonato per chiedere aiuto, intorno all’1,40 di sabato 6 febbraio, quando un romeno di 43 anni si è messo in contatto telefonico con la sala operativa della Questura di Ragusa, riferendo di essere stato contattato telefonicamente dalla propria moglie che chiedeva aiuto per essersi persa senza saper indicare il luogo in cui si trovasse.
Immediatamente è scattato l’allarme e sono state avviate le ricerche della donna da parte del personale del commissariato di Vittoria, mentre contemporaneamente il personale della sala operativa, provvedeva a contattare il cellulare della donna, il cui numero di utenza era stato fornito dal marito.
Quando la donna, una cittadina romena di 40 anni, ha risposto, l’agente con cui parlava, si è reso conto che la stessa era molto impaurita, ma è riuscita a fornire una descrizione dei luoghi circostanti e di ciò che vedeva e sentiva, precisando di trovarsi in un luogo buio, in un terreno incolto, circondata da alberi e di vedere alcune luci solo in lontananza. Gli equipaggi delle volanti, in costante contatto radio tra loro, utilizzando lampeggianti e sirene, hanno cercato di diffondere segnali sonori e luminosi al fine di essere visti. Dopo poco tempo, la donna ha comunicato che ancora non riusciva a vedere luci o a percepire suoni. La ricerca è continuata con gli agenti impegnati che cambiavano costantemente direzione. Intorno alle 2,30 i poliziotti, grazie alla conoscenza del territorio, sulla base della descrizione fornita, riuscivano a capire il punto della vallata in cui la donna si trovava. Si sono portati sul posto e in lontananza cominciavano a sentire una flebile voce che chiedeva aiuto. A quel punto, gli agenti, a causa dell’inaccessibilità dei luoghi, hanno lasciato le auto e si sono inoltrati nelle viuzze della vallata, facendosi luce con le torce, a piedi, percorrendo un terreno scosceso a fianco di uno strapiombo, fino a dove scorre il fiume Ippari. Li finalmente hanno intravisto la malcapitata che però si trovava sulla sponda opposta del fiume. Gli agenti impossibilitati a raggiungerla, non essendoci modo di oltrepassare il canale, largo oltre 5 metri e circondato da fitti canneti, si sono attivati per organizzare il soccorso. Quindi venivano prese le esatte coordinate GPS del luogo ed è stato chiesto l’ausilio al personale dei vigili del fuoco che immediatamente si sono attivati e, percorrendo una strada diversa, hanno raggiunto l’altra sponda del fiume. A quel punto, anche gli agenti sono riusciti a trovare un’altra via di accesso, e, sempre a piedi, percorrendo un percorso alternativo e scosceso, di circa 6 km, hanno raggiunto la donna infreddolita ed impaurita, in forte stato confusionale. A causa dei luoghi impervi, che non consentivano di utilizzare altri mezzi, la donna veniva presa in braccio dagli operatori intervenuti e trasportata fino alla sede stradale dove era nel frattempo era giunto personale del 118. Alle 4,50 circa, finalmente, la poveretta veniva tratta in salvo e veniva quindi affidata al personale medico del 118 per le cure del caso, a causa della lieve ipotermia e per gli opportuni accertamenti sanitari.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share