25 Luglio 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

A Ragusa il 13 luglio un evento formativo gratuito con crediti ECM per medici o professionisti della sanità sull’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI). Iniziativa in collaborazione con Asp, Federfarma e Ordine dei Medici.

2 min read

RAGUSA – Cos’è l’assistenza domiciliare integrata? Come può essere attivata? Quali sono i vantaggi che offre? A queste ed altre domande saranno date chiare risposte durante il convegno “Cure domiciliari integrate. Curare è prendersi cura” organizzato da Logos, che si svolgerà sabato 13 luglio dalle ore 9 alle ore 14 presso Poggio del Sole Resort a Ragusa. L’evento è gratuito e realizzato con il patrocinio dell’Asp 7 di Ragusa, con la collaborazione di Federfarma Ragusa e dell’Ordine dei Medici di Ragusa. L’obiettivo è quello di formare medici e professionisti della sanità sulle novità in provincia di Ragusa riguardanti l’assistenza domiciliare integrata, indicata con l’acronimo ADI. Non solo, l’evento è rivolto anche ai caregiver o ai familiari di persone che necessitano di cure a domicilio e vogliono saperne di più su questo importante e delicato tema. L’ADI consiste in un insieme di trattamenti medici, infermieristici e riabilitativi integrati con servizi socio-assistenziali a domicilio, rivolti a persone in condizioni di non autosufficienza anche momentanea, disabilità motoria o particolare fragilità clinica, impossibilitate a recarsi presso servizi ambulatoriali e che abbiano già un supporto familiare o informale. L’attivazione dell’Assistenza Domiciliare Integrata viene fatta o dal medico di medicina generale o dall’ente ospedaliero in caso di dimissione protetta. L’ ADI offre una serie di vantaggi sia al Sistema sanitario nazionale che al paziente. A domicilio, infatti, si riducono i costi dell’assistenza e le riacutizzazioni dovute alla mancata attuazione alla terapia prescritta. Nello stesso tempo si migliorano la qualità di vita per il paziente e per la sua famiglia. I nuovi modelli della sanità territoriale si basano sul riassetto delle cure primarie e quindi sulla valorizzazione della assistenza sanitaria a domicilio come luogo di cura appropriato per i pazienti stabilizzati. Il convegno di sabato 13 luglio si aprirà con i saluti del dott. Rosario Alescio, presidente di Logos e provider ECM, con gli interventi del direttore generale dell’Asp 7 di Ragusa dott. Giuseppe Drago, del dott. Carlo Vitali, presidente dell’Ordine dei Medici di Ragusa e del dott. Luigi Bianculli di Federfarma Ragusa e sarà moderato dal dott. Maurizio Carnazza, direttore tecnico della centrale operativa di Ragusa di Sisifo Assistenza Domiciliare Integrata. Si entrerà poi nel vivo delle relazioni degli esperti che introdurranno e disquisiranno sui temi: quando è necessaria l’ADI o le cure palliative e il corretto uso della SVAMA (dott.ssa Caterina Testaì, direttore Sanitario di Sisifo Assistenza Domiciliare Integrata), il ruolo del farmacista nel rapporto col territorio (dott. Lucio Schembari), le dimissione protette e gli aspetti giuridici (Avv. Andrea Nicosia), le differenze tra ADI e cure palliative (dott. Luca Giurdanella, dott. Roberto Licitra, dott.ssa Caterina Testaì, dott.ssa Maria Baio).

L’evento è accreditato per i medici e per tutti i professionisti della sanità, ai quali verranno riconosciuti 5 crediti formativi.

Per iscrizioni è possibile inviare una mail a segreteria.comiso@logos.italia.it o chiamare il n. 3387883406 di Logos servizi per lo sviluppo.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email