21 Aprile 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Critiche all’amministrazione comunale sulla gestione del Carnevale da parte della Lista Caruso, attualmente all’opposizione in consiglio.

3 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 22 febbraio 2024.- Nonostante ci troviamo ormai in piena Quaresima, ad Acate si continua  a “discutere” di Carnevale. A farlo, questa volta, è il gruppo consiliare di opposizione, “Lista Caruso” il quale in un corposo e pepato documento pubblico ha “rinfacciato” all’attuale amministrazione comunale “alcuni  errori”, nella gestione dell’evento, attentamente rilevati.

“Nei giorni scorsi- si legge nel documento- abbiamo assistito da parte dell’Amministrazione all’ostentata esaltazione via social e per mezzo stampa dei festeggiamenti del Carnevale 2024.

Le foto e i video che circolavano sui social postate direttamente da diversi esponenti della maggioranza, non si contavano più. Nemmeno una parola di disapprovazione sui disordini, sulle risse o sugli atti di vandalismo verificatisi. <Acate ha dimostrato di uscire dal sonno in cui era piombata per decenni, se prima erano gli acatesi a doversi spostare verso altre città oggi avviene il contrario>. Queste dichiarazioni del sindaco, a nostro avviso, possono avere solo due giustificazioni: voler spudoratamente mentire pur sapendo di farlo oppure perché non ha mai vissuto la vita acatese sotto i diversi aspetti sociali”. Quindi il gruppo di opposizione passa all’elencazione delle “manchevolezze” a loro dire da parte dell’amministrazione comunale. “Guardando con obiettività ai giorni di festa continua la nota- purtroppo, riscontriamo che le cose che non sono andate o che potevano essere organizzate diversamente sono tante. Innanzitutto, lascia sgomenti la rinnovata scelta di organizzare tutti gli eventi in Piazza Libertà, lasciando deserta Piazza Matteotti per tutte e quattro le sere. Ricordiamo al sindaco e all’Amministrazione tutta che non ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B. Altro che, come dice il sindaco, <beneficio per i nostri locali, ristoratori e commercianti>, questo Carnevale ha dato rilievo e possibilità di guadagno più  agli imprenditori forestieri che a quelli acatesi” “ Il documento dell’opposizione si avvia alla conclusione  con una serie di interrogativi riguardanti, in modo particolare, l’Associazione che avrebbe gestito  l’evento ludico. “Tra le altre questioni da affrontare con una certa attenzione sicuramente vi è quella dell’affidamento dell’organizzazione degli eventi del Carnevale 2024 alla neonata associazione Growth South. Innanzitutto come mai gli eventi organizzati non riportano la firma dell’assessorato allo spettacolo? Forse perché si dà spazio a chi ha la possibilità di anticipare anche cifre consistenti? E dove è andato a finire il direttore artistico designato? E poi perché l’Amministrazione ha scelto l’associazione Growth South? Date le diverse associazioni con esperienza e competenza in tale ambito, come mai non si è pensato di coinvolgerle? Si è forse scelto e finanziato i soliti “amici degli amici”? Secondo il programma della manifestazione si preventivava un costo di circa 60mila euro con un impegno di spesa a carico del comune di circa 20mila euro… e gli altri soldini, tanti soldini, chi li ha messi? Per la dovuta trasparenza nei confronti dei cittadini chiederemo con un’interrogazione di conoscere non solo i parametri per l’individuazione dell’associazione organizzatrice ma anche di avere la rendicontazione sia della manifestazione con i costi a carico del Comune e con quelli a carico della stessa Associazione, sia dei vari contributi”.

“Altra questione- infine conclude la nota- è quella riguardante il mancato giusto riconoscimento pubblico che i carri allegorici hanno avuto nella festa di quest’anno per la prima volta nella storia non sono stati reputati degni da questa Amministrazione di avere un coinvolgimento nell’organizzazione dei festeggiamenti e addirittura nemmeno di essere premiati e riconosciuti nella loro bravura sul palco durante l’ultima serata. L’amministrazione ha preferito, invece, realizzare terrazze con posti riservati (discutibile iniziativa sia in termini di principio che in termini di organizzazione) e pianificare serate di movida, totalmente in contrasto con l’ordinanza emanata a proposito di somministrazione di alcolici, con la presenza di special guest che tuttavia non hanno ottenuto il boom di presenze sperato, prova ne sono le foto e i video dei Carnevali degli anni passati. Inoltre, a parte la sfilata organizzata dalla scuola il venerdì mattina e l’esibizione di ballo degli allievi del maestro Zambuto, questo Carnevale non è di certo stato a misura di bambino”.

 

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email