21 Aprile 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

APNEC (Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili): ”Quando la sofferenza è di moda. Dal maltrattamento animale al maltrattamentico genetico”. Convegno il 13 aprile a Roma.

3 min read

Roma – Un tema trasversale e dilagante che trascende in emergenza. Ma cosa si può fare, insieme, per arrestare il fenomeno e per convertirlo in benessere animale?

Di questo si parlerà al convegno annuale organizzato da Apnec (Associazione Professionale Nazionale Educatori Cinofili) dal titolo “Quando la sofferenza è di moda: dal maltrattamento animale al maltrattamento genetico” che si terrà a Roma, sabato 13 aprile presso l’Hotel Roma Aurelia Antica, dalle ore 10 alle ore 18.«Il maltrattamento animale è un tema che come Apnec ci tocca da molto vicino. Lavorando con i cani quotidianamente vediamo con i nostri occhi quanta ancora poca informazione corretta ci sia sul rapporto e sulla gestione del cane e quanta crudeltà sia in grado di generare l’uomo – ha dichiarato la Presidente Apnec, Daniela Borgo -. Il maltrattamento, inoltre, non è solo fisico e psicologico. Sempre più spesso ci troviamo di fronte a razze manipolate geneticamente ai fini estetici senza pensare alla condanna di sofferenza inflitta al cane per la sua intera vita. Da quando poi certe razze vengono esibite da personaggi con seguiti importanti di pubblico e sui social è diventata una vera moda. Ma veramente la sofferenza di un essere senziente è di importanza infinitesimale rispetto all’egoismo umano? Su questo e su molto altro rifletteremo al convegno con istituzioni, esperti e professionisti cinofili per cercare una strada comune per dire stop a questo abominio».

IL PROGRAMMA – La giornata prevede due sessioni: la mattina sarà dedicata ai soci Apnec mentre il pomeriggio, a partire dalle ore 15, le porte si apriranno al pubblico e ai professionisti del settore. Interverranno, in una tavola rotonda, rappresentanti delle istituzioni, veterinari, le maggiori associazioni animaliste, esperti cinofili e personaggi pubblici, che porteranno le loro esperienze e convergeranno nell’obiettivo comune di far qualcosa di integrato per analizzare il fenomeno trasponendolo a favore della tutela e del benessere animale.

MALTRATTAMENTO ANIMALE E MALTRATTAMENTO GENETICO – Da sempre Apnec si batte per il benessere psico fisico dei cani e si occupa da tempo della prevenzione e della risoluzione dei problemi comportamentali spesso causati proprio da soprusi, dagli abbandoni, dalle gestioni violente e non consone. Parlando di maltrattamento non si può non tener conto di quello genetico, ovvero dell’estremizzazione delle caratteristiche morfologiche di razza, che vanno a privilegiare l’estetica a discapito della salute dell’animale.

L’esempio più tangibile sono i cani brachicefali, ovvero i cani dal “muso corto”, conseguenza di una malformazione genetica che l’uomo ha selezionato nel corso degli anni. Le razze brachicefale maggiormente conosciute sono: Shihtzu, Carlino, Boston Terrier, Cavalier King, Boxer, Dogue de Bordeaux e bulldog francesi e inglesi, tanto amati da star e influencer. I problemi di salute più frequenti riscontrati sono quelli respiratori che inducono a una vita di sofferenze atroci e che spesso culminano con la morte. Lo stesso vale per i chihuahua la cui manipolazione genetica porta a problemi neurologici estremamente dolorosi.

Convegno Apnec “Quando la sofferenza è di moda: dal maltrattamento animale al maltrattamento genetico”, sabato 13 aprile, presso l’ Hotel Roma Aurelia Antica, Roma. Dalle ore 10 per i soci Apnec e dalle ore 15 alle ore 18 aperto al pubblico e ai professionisti del settore.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email