21 Aprile 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Effetti dell’applicazione del CCNL dei lavoratori delle cooperative sociali e loro consorzi

2 min read

Confcooperative Sicilia e Legacoop Sicilia, che rappresentano la maggior parte delle cooperative sociali operanti sul territorio regionale,consapevoli del significativo aumento del costo del lavoro, per effetto del rinnovo del CCNL della cooperazione sociale, firmato il 26 gennaio scorso, esprimono forte preoccupazione per il rischio concreto, che la Pubblica Amministrazione non riconosca rapidamente tale aumento nella definizione economica dei servizi socioassistenziali. Se da un lato tale accordo sindacale – stipulato, a livello nazionale, con le rappresentanze sindacali di FP CGIL, FP CISL, FISASCAT CISL, UIL FPL e UILTUCS – rappresenta un miglioramento significativo delle condizioni di lavoro per i lavoratori del settore, dall’altro
potrebbe comportare gravi conseguenze per le cooperative sociali e per i cittadini beneficiari dei servizi, qualora l’ente pubblico non adegui il valore del servizio al nuovo costo del lavoro. Pertanto, Confcooperative Sicilia e Legacoop Sicilia hanno congiuntamente richiesto alla Regione, agli enti locali, ma anche all’Anci di costituire un tavolo di concertazione, al fine di individuare interventi immediati volti a modificare al più presto il costo dei servizi socioassistenziali, erogabili dalle cooperative sociali per conto dell’ente pubblico. È indispensabile, infatti, trovare soluzioni che evitino una drastica diminuzione, se non addirittura l’interruzione, dei servizi e dei presidi di prossimità che garantiscono assistenza ai cittadini più fragili e vulnerabili delle nostre comunità. Le due Organizzazioni invitano, dunque, le istituzioni regionali e gli enti locali a prestare la massima attenzione a tale situazione, poiché il mancato riconoscimento degli adeguamenti contrattuali potrebbe rappresentare un grave danno per tutti coloro che dipendono dai servizi delle cooperative sociali. Solo attraverso una collaborazione attiva e una rapida risoluzione di questi problemi sarà possibile garantire il benessere di tutti i membri della comunita’.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email