21 Aprile 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Martinelli (Assosuini): “Il prosciutto DOP ha i giorni contati?”

1 min read

Siamo seriamente preoccupati per le criticità che ha portato al mondo allevatoriale l’entrata in vigore dei nuovi Disciplinari di Produzione dei Prosciutti di Parma e San Daniele rispetto al tema “genetica”. Si stanno infatti manifestando tutte le problematiche derivanti dalla gestione dissennata dei tipi genetici ammessi, soprattutto della linea femminile, lasciata nelle sole mani di un ente che da anni è in palese conflitto di interessi, nel futuro c’è il potenziale crollo delle produzioni tipiche e il rischio di mettere in ginocchio tutto il settore.

L’introduzione della disciplina delle scrofe ammesse al circuito, senza aver avuto la minima conoscenza delle effettive consistenze delle tipologie delle scrofe presenti presso gli allevamenti aderenti al circuito, unitamente all’adozione di un sistema di ammissione/esclusione a dir poco carente sotto il profilo scientifico, sta seriamente mettendo a rischio la tenuta dell’intero sistema.
Questa situazione surreale, che ben rappresenta l’effettivo stato della filiera suinicola italiana, si inserisce anche nell’attuale contesto emergenziale della Peste Suina Africana che, se non immediatamente gestito, potrebbe comportare la fine di tutto il sistema.
Generando così il paradosso di un mondo in cui in nome della tutela di un patrimonio nazionale, quel patrimonio verrà goduto solo da ricchi acquirenti esteri. E i nostri figli il prosciutto di Parma rischieranno di vederlo solo al Cinema.” Lo scrive in una nota Elio Martinelli, presidente di Assosuini.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email