12 Luglio 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Modica. Raccolta abusiva di rifiuti sanzioni della polizia di Stato.

2 min read

Modica. 20 maggio 2024
Nell’ultimo fine settimana il personale del locale commissariato ha intensificato i controlli sul territorio al fine di prevenire le condotte illecite legate al non corretto smaltimento dei rifiuti ed all’abbandono incondizionato degli stessi nel centro abitato e nelle contrade rurali.
I predetti servizi sono stati implementati a seguito di specifico tavolo tecnico tenuto dal Questore di Ragusa Dott. Vincenzo Trombadore,a seguito di una proiezione operativa delle tematiche di settore, approfondite in sede di riunioni in prefettura, alla presenza dei rappresentanti delle forze di polizia della provincia e degli Enti locali comunali, all’esito del quale sono state emanate direttive ed indirizzi operativi volti al contrasto del fenomeno della scorretta gestione dei rifiuti che genera illeciti guadagni e l’inquinamento del territorio.
Le predette direttive sono state immediatamente attuate dagli agenti del commissariato di Modica, coordinati dal Dirigente Dott. Lorenzo Cariola. A seguito dei controlli posti in essere, che hanno portato lo scorso fine settimana alla denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria di un cittadino straniero residente a Modica, ritenuto responsabile del reato di raccolta abusiva di rifiuti ed al sequestro preventivo del mezzo nel quale erano ammassati 600 kg di rifiuti ferrosi, yra cui computer, climatizzatori e batterie esauste di autovetture.
Il mezzo è stato posto sotto sequestro e affidato in custodia ad apposita ditta, mentre i rifiuti ivi contenuti sono stati avviati al corretto smaltimento considerato che, in particolar modo le batterie e i componenti elettrici, sono altamente inquinanti e pericolosi per la salute pubblica se abbandonate indiscriminatamente e non gestite da personale specializzato.
Ad un altro autotrasportatore, originario della provincia di Catania, è stata contestata una sanzione amministrativa in quanto, sebbene autorizzato alla raccolta di determinate categorie di rifiuti, non esibiva agli agenti delle volanti, parte della idonea documentazione richiesta per legge. La sanzione amministrativa peraltro ha comportato il sequestro del camion.
I controlli sul territorio proseguiranno non solo per salvaguardare il valore ambientale comune, ma anche per intercettare ed arrestare i flussi di denaro legati alla raccolta e smaltimento di rifiuti da parte di soggetti non autorizzati per legge, atteso che risulta particolarmente redditizio il mercato illegale, che, in quanto tale, risulta essere particolarmente appetibile da chi vuole lucrare recando danno alla collettività.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email