22 Luglio 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Palermo. Perquisizioni allo Zen. La polizia arresta un uomo sorpreso in casa con munizionamento da guerra e droga

2 min read

La Polizia di Stato ha tratto in arresto un 27enne, del quartiere Zen, ritenuto responsabile dei reati di detenzione di munizionamento da guerra e di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.Sequestro ed arresto sono esiti di serrate indagini e riscontri condotti dalla Polizia di Stato, segnatamente dai poliziotti del Commissariato di P.S. “San Lorenzo” e della Squadra Mobile coadiuvati nell’attività da personale dei cinofili dell’U.p.g.s.p, nel contesto di una articolata attività investigativa che trae origini da un violento episodio avvenuto qualche giorno prima.
La sera dello scorso 3 maggio poliziotti appartenenti al Commissariato di P.S. “San Lorenzo”, su disposizione della locale centrale Operativa, si dirigevano in via F. De Gobbis, dove era stata segnalata l’esplosione di alcuni colpi di arma da fuoco all’indirizzo di una palazzina sita nella suddetta via. Sul posto gli agenti, all’intersezione con via Patti individuavano e sequestravano 8 bossoli, di cui uno inesploso, appartenenti a due armi differenti.
Gli accertamenti effettuati in loco con l’ausilio di altri uffici ed articolazioni della Polizia di Stato hanno consentito di appurare che alcuni colpi esplosi avevano raggiunto due appartamenti di una palazzina senza, fortunatamente, ferire alcuna persona.
Nella giornata del 4 maggio, all’esito di riscontri ed approfondimenti investigativi, poliziotti del Commissariato di P.S. “San Lorenzo” e della Squadra Mobile sono giunti all’interno di un’abitazione nei pressi di via Patti dove si sospettava potessero essere detenute armi non regolarmente denunciate.
I sospetti si sono rivelati fondati, infatti all’interno della camera da letto nel ripiano di un armadio, occultato tra gli indumenti, a carico del ragazzo è stato rinvenuto un sacchetto di plastica al cui interno sono stati trovati ulteriori due involucri in carta ognuno dei quali contenenti 19 proiettili (3 del tipo 357 magnum e 16 del tipo cal. 7.65 Parabellum); un panetto di sostanza stupefacente verosimilmente del tipo hashish del peso di circa 50 grammi ed altri piccoli frammenti della medesima sostanza; un bilancino di precisione ed altro materiale atto al confezionamento.
Le munizioni e la droga con il materiale per il suo confezionamento sono stati posti sotto sequestro.
Il 27enne, è stato arrestato nella flagranza dei reati di detenzione di munizionamento da guerra e di sostanza stupefacente ai fini di spaccio ed il provvedimento è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.
Ulteriori indagini sono in corso per chiarire i contorni relativi all’esplosione di colpi di arma da fuoco avvenuta in via de Gobbis e per stabilire eventuali collegamenti con l’odierno arresto.

Con riferimento ai reati contestati si ricorda che la responsabilità penale dell’arrestato sarà definita solo dopo l’emissione di una, eventuale, sentenza passata in giudicato, in ossequio al principio costituzionale della presunzione di non colpevolezza.

 

 

 

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email