23 Aprile 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Proroga versamenti imposte al 20 agosto 2023. ANC Ragusa: “Risposte poco plausibili alle istanze avanzate”

2 min read

“Torniamo a occuparci della proroga dei versamenti delle imposte al 20 agosto 2023. La risposta al question time in commissione Finanze alla Camera dei Deputati lascia perplessa un’intera categoria”. Lo afferma il presidente di Anc Ragusa, Rosa Anna Paolino, facendo riferimento alla richiesta formulata dai deputati a cui l’ufficio legislativo del Mef ha fornito una serie di chiarimenti lontani dall’essere plausibili, per giustificare l’impossibilità dello slittamento della data. “Il ministero – chiarisce Paolino – sottolinea che lo scorso anno la proroga non è stata concessa, ma ciò è avvenuto solamente per una coincidenza di date, che ha fatto sì che il termine scivolasse per forza di cose al 20 agosto, cadendo, gli ultimi giorni utili, di sabato 30 e domenica 31 luglio. E ciò non ha impedito la presentazione del Nadef nel mese di settembre 2022, come invece viene paventato per quest’anno, in caso di concessione della proroga”. “Voglio ricordare, inoltre – continua ancora il presidente Anc Ragusa – che, nonostante negli ultimi sei anni la proroga sia sempre stata concessa, il Nadef, o il suo equivalente, è sempre stato presentato nei tempi previsti. Anc si augura pertanto che la ragionevolezza prevalga e che sussistano ancora margini di decisione in merito alla proroga, che la categoria chiede e aspetta per i motivi che più volte abbiamo avuto modo di esplicitare. Riponiamo nel Governo la nostra fiducia. Confidiamo anche sull’odg che la Camera ha approvato e che impegna il Governo stesso a rivedere i termini dei versamenti, affinché i commercialisti possano adempiere correttamente all’autoliquidazione delle imposte. Come sempre, noi di Anc stiamo cercando di fare la nostra parte anche se è dura ripetere sempre le stesse cose senza che ci sia un ascolto reale alle rivendicazioni sollevate”.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email