16 Luglio 2024

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Vittoria. Raccolta differenziata, Vinciguerra (FDI): “Negato accesso agli atti sui numeri relativi ai rifiuti. Adesso al question time il sindaco dica la verità sulla gestione del settore”

2 min read

Il capogruppo di Fratelli d’Italia Alfredo Vinciguerra ha presentato due interrogazioni per il prossimo question time in consiglio comunale relative alla gestione del servizio di raccolta rifiuti. Interrogazioni che fanno seguito a una richiesta di accesso agli atti rimasta inevasa e che era volta a ottenere la documentazione gestionale in merito al rifiuto indifferenziato.

“L’aumento della Tari dell’otto per cento – dice Vinciguerra – deve necessariamente portare a delle riflessioni. Il sindaco, come al solito, cerca di spostare le responsabilità sulla Regione. Reputiamo, e lo diciamo da tempo, che invece la gestione della raccolta differenziata di questa amministrazione sia fortemente deficitaria. Non ci sono campagne di comunicazione ambientale, non c’è il coinvolgimento delle associazioni, delle scuole, della comunità straniera. Era stata approvata nel 2022 una mozione che impegnava l’amministrazione ad avviare campagne di controllo tramite le fototrappole e convenzioni con le associazioni accreditate al controllo ambientale nonché si invitava alla distribuzione dei kit per la differenziata nelle periferie. Tutto è rimasto lettera morta”.

“Un immobilismo sconcertante che si unisce alla mancata evasione di una richiesta agli atti da me presentata lo scorso ottobre circa le multe elevate relative alle violazioni per abbandono rifiuti e fumarole. Avevo chiesto anche i documenti sulle quantità e i costi di conferimento del secco indifferenziato dal 2017 a oggi. Adesso il sindaco risponda di cosa ha fatto, ma soprattutto di cosa non ha fatto, in tema di rifiuti specie in termini di repressione, sanzioni irrorate e gestione del secco indifferenziato. I cittadini non possono pagare il mancato impegno di questa amministrazione che ha completamente abbandonato il tema ambientale. Prova ulteriore sono le capitozzature scriteriate, il taglio indiscriminato del verde pubblico, le tensioni continue con l’azienda che gestisce il servizio che porta a un clima di mancata collaborazione per il bene della città. Inoltre ho anche chiesto se siano previste esenzioni Tari, così come avviene in altre città, per diverse attività artigianali quali carrozzerie, officine meccatroniche, gommisti, falegnamerie, tipografie che per legge potrebbero godere di agevolazioni sul tema”.

Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
RSS
Follow by Email